Anche l’autunno ci riserva colori e fioriture che ci portano tanta energia positiva!

Se vuoi avere un angolo fiorito ecco qualche “flower solution” che fa per te perché è possibile portare nel vostro giardino o terrazzo un po’ di colore: se infatti è la stagione in cui cadono le foglie, è tuttavia anche il momento in cui alcune piante fioriscono.

In autunno non dovrete quindi rinunciare a un tocco di colore!

Per il giardino si possono inserire:

Abelia – Arbusto sempreverde, con fiori bianchi visibili da giugno a ottobre. L’Abelia ha piccole foglie ovali, monocromatiche o variegate. Indicata per macchie, siepi di media altezza (crescono in fretta e sopportano bene il freddo!).

Cassia – Una bella pianta della famiglia delle Leguminose. Ha una virtù molto particolare, continua a fiorire verso la fine dell’estate e continua a illuminare il giardino fino alle soglie dell’inverno con grappoli di corolle giallo oro all’apice del fogliame. Appartiene alla famiglia delle piante sempreverdi. Ha un portamento elegante.

Polygala Myrtifolia – Grazioso arbusto sempreverde adatto solo ai climi molto miti e caldi. Riesce molto bene in vaso e resiste al mare (anche lui resiste benissimo al freddo!)

Gaura – È un genere di piante erbacee della famiglia Onagraceae, native del Nord America. Le Gaura hanno una rosetta basale di foglie da cui si dipartono fusti eretti e rigogliosi di fiori che posso superare i 2 metri di altezza, densamente fogliati nella sezione inferiore, privi di foglie nella parte apicale.

Oleandro – Un arbusto sempreverde dal portamento arbustivo, con fusti generalmente ramificati che partono dalla ceppaia, dapprima eretti, poi arcuati verso l’esterno. I rami giovani sono verdi e glabri. I fusti e i rami vecchi hanno una corteccia di colore grigiastro. Le foglie, velenose come i fusti, sono glabre e coriacee. I fiori sono grandi e vistosi, a simmetria raggiata, disposti in cime terminali.

Tulbaghia Violacea – È una pianta perenne dal portamento cespitoso, ha foglie strette e allungate (40-60 cm circa), e produce a partire da giugno, per tutta l’estate fino all’autunno inoltrato, steli che recano in cima un mazzolino di fiori stellati, di colore rosa-violetto, profumati. Forma dei ciuffi densi e folti, decorativi anche quando non fioriti.

Veronica – Le veroniche sono erbacee di dimensioni medie o grandi, sviluppano cespi abbastanza compatti, costituiti da sottili fusti eretti, semi-legnosi, alla cui base sono presenti piccole foglie lanceolate.

Per una nota colorata su terrazzi e balconi si possono inserire:

Ciclamini – piante erbacee con fiori profumati e colorati, facili da mantenere, resistenti al freddo che prediligono terreno umido ma senza ristagno d’acqua, facendo attenzione ad evitare le gelate e i raggi diretti del sole, indicati solo per un breve periodo.

Crisantemi – anche se spesso associati al mese dei morti sono comunque disponibili in tanti diversi colori, forme e varietà ed aspetti con fiori tutt’altro che tristi. Non temono l’abbassamento delle temperature e necessitano davvero poche cure, gli basta una posizione soleggiata e un terreno umido.

Cavolo Ornamentale – Per un tocco diverso è sicuramente da provare.  Le foglie con le loro nuance dal verde al violetto donano un tocco nordico al vostro terrazzo. Una posizione soleggiata andrà benissimo, e con cure ridottissime perché rustica e si adatta alle varie situazioni del clima, in particolare basta sapere che non teme temperature sotto zero.

Ci sono tante soluzioni fiorite per non rinunciare ad avere un balcone autunnale!

Oltre a queste piante citate si potranno scegliere ancora molte altre piante tra eriche, viole, dalie, skimmia (Skimmia japonica), zinnie (Aster spp.), la Ciliegia Gerusalemme (S) … tutte specie con fioriture o frutti autunnali.  Combinandoli insieme avrete delle composizioni bellissime, disponendole nel giardino, in vasi o cassette colorate.

E poi i fiori recisi, che potranno essere abbinati in casa con zucchette, bacche e perché no anche un ramo di corbezzolo “rubato” nel giardino di un’amica!